DESTINATION WEDDING TRA TURISMO E MANAGERIALITÀ

destination wedding

Durante il workshop del 9 marzo scorso sul destination wedding, organizzato per Buy Wedding in Italy, abbiamo avuto anche il piacere di intervenire come specialisti del marketing con l’obiettivo di porre in evidenza l’importanza di un piano marketing nell’ambito di qualsiasi attività professionale del turismo e del wedding, in particolare.

Luisa D’Urso nostra consulente in tema di strategie digitali di internazionalizzazione, ha egregiamente tirato fuori i numeri di questo mercato e ipotizzato ai presenti tutte le chiavi per accedere nella maniera più efficiente possibile nel Destination Wedding sfruttando i canali del digital marketing. La moderazione di Ines Pesce al workshop ha invece posto l’attenzione sulle operazioni di branding (o re-branding) come base fondamentale di un’immagine definita, studiata nel minimo dettaglio e propedeutica a qualsiasi strategia di marketing.

A supporto dei contenuti degli speaches firmati Daruma, è intervenuto al workshop Antonio Ladisa, General Manager di Tenuta Monacelle e Project Leader sul Turismo per Manageritalia, una delle figure più autorevoli in tema di turismo in Puglia.

Manageritalia è la federazione nazionale dei dirigenti, quadri e professional del commercio, trasporti, turismo, servizi e terziario avanzato che attualmente rappresenta oltre 35000 manager e alte professionalità del terziario, tra cui Antonio Ladisa che durante il suo intervento al workshop ha egregiamente messo in evidenza l’importanza del binomio turismo e managerialità, fondamentale anche nel destination wedding.

“Il web ha dilatato il mercato e, secondo le previsioni, le prenotazioni via web saranno effettuate sempre più spesso tramite tecnologia mobile. Questa evoluzione mette a dura prova il comparto ricettivo costretto a cambi di paradigma nelle strategie del management alberghiero. Da qui l’importanza di investire sulla rete e di introdurre nuove figure MANAGERIALI”, ha sostenuto il General Manager di Tenuta Monacelle.

La proposta di Ladisa in qualità di esponente di Manageritalia è di introdurre nel panorama professionale del turismo (e quindi del Destination Wedding), la figura del Destination Manager. Si tratta di una figura altamente qualificata che si occupa della promozione e del rilancio turistico di una dato territorio. Egli dovrà ottimizzare l’utilizzo delle risorse umane ed economiche a disposizione al fine di valorizzare le peculiarità culturali, ambientali e enogastronomiche che costituiscono l’attrativa turistica.

Uno strumento importante nelle mani del Destination Manager, ovvero del Destination Wedding, è il marketing digitale nonché un utilizzo delle tecnologie a supporto della propria attività che consentono di conoscere il proprio cliente tramite l’analisi di dati che il web fornisce e che, incrociati, individuano il target da attrarre verso la propria attività commerciale.

Lo stesso Antonio Ladisa ha giustamente evidenziato come “Con il proprio sito web dotato di strumenti di booking online, buoni contenuti e corretto posizionamento sui motori di ricerca, ogni albergo può vendere le proprie camere da solo e a minor costo, risparmiando quelle fee che i Tour Operators richiedono”.

L’industria del turismo, e del destination wedding in particolare, è una delle più proficue al mondo ove emergere però è una necessità, a causa della grande competitività. Una buona strategia di marketing consente ai professionisti e alle aziende di essere intercettate dai propri clienti potenziali in maniera che questi si convertano in clienti attuali.

 

 

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp