Business Plan: quanto è importante per la tua azienda?

Business Plan: quanto è importante per la tua azienda?

business plan

NEL CAMPO IMPRENDITORIALE SI PARLA SPESSO DI BUSINESS PLAN. SAI COS’È?

Quanto è utile organizzare le proprie attività per ottimizzare al massimo il proprio tempo? Per noi di Daruma Studio, agenzia di marketing strategico e operativo, avere una guida alla redazione del nostro progetto imprenditoriale è di vitale importanza. 

 

Il Business plan è un documento che descrive un progetto imprenditoriale. Al suo interno vengono annotate tutte le informazioni riguardanti le attività di business da compiere. 

 

Il primo punto da analizzare nel business plan sono gli obiettivi, che vengono giudicati validi in base a 5 criteri, corrispondenti ai termini anglosassoni che compongono l’acronimo S.M.A.R.T.

Si tratta di un sistema per la definizione degli obiettivi, che vengono messi al primo posto rispetto alle attività necessarie per il loro raggiungimento. 

 

Cosa significa l’acronimo smart? 

 

Smart sta per Specifico, Misurabile, Raggiungibile (Achievable), Realistico, Temporizzabile. 

 

Con questo acronimo infatti sarà più semplice buttar giù gli obiettivi della nostra azienda perché dovranno rispettare a pieno queste parole chiavi. Non possiamo infatti inserire nel nostro business plan obiettivi generici oppure irraggiungibili per il nostro modello di business, ma dovremo bilanciare i nostri obiettivi in base all’attività che svolgiamo e alla realizzazione dei seguenti obiettivi. 

 

Se sono un ristoratore con la possibilità di aver in sala, per turno, 40 coperti non posso aspettarmi di fare in una giornata 250 coperti e pormi come obiettivo quello di lavorare di più, perché tale obiettivo non solo non è raggiungibile ma non è neanche realistico. 

 

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il tempo: si parla di obiettivo quando il raggiungimento di tale azione avviene in un limitato arco di tempo. Non posso inserire in un business plan l’obiettivo di raggiungere prima o poi determinati traguardi. Di solito nel business plan vengono inseriti obiettivi raggiungibili nel prossimo semestre o anno, in modo che essi siano specifici e temporizzabili in un arco di tempo ristretto. 

Una volta chiarita l’individuazione degli obiettivi, il business plan procede con l’identificazione delle strategie di comunicazione e vendita, per poi passare alle previsioni finanziarie e ai ricavi e alle spese previste.

 

Un business plan, in sintesi, aiuta a chiarire la tua idea di business.

 

COME è COMPOSTO IL BUSINESS PLAN?

 

Generalmente il business plan è composto da due aree: un’area descrittiva e un’area numerica, entrambe permettono all’imprenditore e ai suoi collaboratori di aver sotto mano tutte le informazioni utili a inquadrare al meglio il progetto e l’idea di business da portar avanti. Iniziamo dall’area descrittiva che prevede:

 

Executive summary business plan: una sintesi sulle attività dell’azienda e sui suoi prodotti di punta.

L’impresa: storia e legami con altre imprese. 

L’imprenditore: profilo e contatti dell’imprenditore e delle figure chiavi dell’azienda.

Il mercato di sbocco: analisi del mercato in cui inserire il business. 

La concorrenza: analisi dei competitor.

Analisi dei prodotti e servizi offerti: Cosa offre l’azienda? Come migliorare i servizi e i prodotti?

Come avviene la commercializzazione del tutto: quali sono i canali tramite cui facciamo arrivare i nostri prodotti ? (Store fisico/e-commerce/pagina IG + pagina FB)

Il flusso di costi e ricavi: analisi dei costi previsti per l’attivazione del business e prospetto dei ricavi.

Le competenze tecniche e il know how dell’azienda: quali sono le competenze in più che la mia azienda ha dal punto di vista tecnico/scientifico per la realizzazione di questo business?

•  La strategia di comunicazione dei prodotti: come comunico i miei prodotti? Tramite i social/campagne pubblicitarie sui media tradizionali/ cartellonistica/volantinaggio

 

L’area numerica invece verifica non tramite le parole ma solo dal punto di vista numerico gli aspetti economico, patrimoniale e finanziario per analizzare la validità delle ipotesi e delle previsioni prese in esame nella parte descrittiva.

 

Se sei un imprenditore non puoi non aver bisogno del Daruma Planner, un’agenda giornaliera sviluppata in 380 pagine dove troverai skill e tips per te, e potrai appuntare tutte le informazioni necessarie per il planning giornaliero della tua azienda. 

Dai un’occhiata alla Daruma Planner del 2021, siamo sicuri che una volta acquistata non potrai più farne a meno!

Ricorda l’organizzazione per un imprenditore è tutto e il tempo è la risorsa più grande che lui ha!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

LASCIACI UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *